Subscribe

Cum sociis natoque penatibus et magnis

Subscribe elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae eleifend ac, enim. Aenean vulputate eleifend tellus.

[contact-form-7 404 "Not Found"]

Subscribe elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae eleifend ac, enim. Aenean vulputate eleifend tellus.

[contact-form-7 404 "Not Found"]

IL CONTEST NEWNOW.19

Un primo passo per il cambiamento.
Luce come living e come relazione tra oggetti,
energia e essere umano.

Il 2019 è un anno speciale: Euroluce Light of Italy, compie venti anni. Un periodo vissuto all’insegna della ricerca, dell’innovazione, della sperimentazione con il supporto di esperienze, di conoscenze e di saperi di straordinario valore. Un’esperienza tanto specialistica e intensa non poteva non generare una nuova prospettiva aprendo un altro entusiasmante capitolo.
Tutto ha preso avvio dall’intuizione di celebrare i vent’anni di attività promuovendo nel 2018 il contest NEWNOW.19 che ha visto giovani designer e studi di progettazione cimentarsi su una impostazione anticipatrice delle nuove tendenze per gli oggetti di luce pensati per mettere in relazione energia ed essere umano e per unire estetica e funzionalità.
Il concorso di idee è stata occasione per esplorare nuovi mercati e per lanciare la sfida del rinnovamento raccogliendo le progettualità di giovani designer. Daniel Becker (Berlino), Alberto Ghirardello (Milano) e lo Studio di progettazione Sovrappensiero (Milano) sono i vincitori del concorso NEWNOW.19.
La luce accende l’attenzione e l’interesse sul mondo. È innegabile che essa sia in diretto rapporto con la vita e con il modo di vivere. I nuovi progetti mirano a rendere questo connubio particolarmente piacevole.

daniel
becker
design studio
neva

Daniel Becker Design Studio ha sede a Berlino dal 2010, anno in cui fu fondato. Offre servizi di design e innovative conception nei settori dell’illuminazione, dell’arredamento, dei complementi d’arredo e dell’oggettistica. Cura, inoltre il design di mostre e rassegne specialistiche. Daniel Becker, nato nel 1983, ha studiato industrial design alla Braunschweig University of Art. Dopo la laurea ha aperto il suo studio ed è stato invitato a mostrare il suo lavoro in diverse selezioni di giovani talenti del design nelle principali rassegne specializzate. Nel 2014 è stato nominato per il Newcomer Award dal German Design Council. Il suo lavoro è regolarmente esposto e pubblicato in tutto il mondo.

Finitura: oro satinato, argento satinato.
Colori: tubi bianchi e trasparenti.
Particolari: strutture realizzate artigianalmente.
Neva è ideata dal designer Daniel Becker.
Altre finiture e colori su richiesta.

alberto
ghirardello
design studio
nobody

Alberto Ghirardello nasce a Vicenza nel 1985. Dopo la laurea in Disegno Industriale allo I.U.A.V. di Venezia nel 2007, nello stesso anno si trasferisce a Milano, dove si iscrive al corso di laurea specialistica in disegno industriale al Politecnico di Milano. Durante gli studi, dopo una breve esperienza presso lo studio Habits, collabora con lo studio Bartoli Design per un periodo di sei mesi e dal 2010 inizia a lavorare nello studio di Giulio Iacchetti, con il quale si laurea nello stesso anno e instaura una collaborazione che terminerà due anni dopo. Nel 2013 fonda il proprio studio di progettazione, occupandosi di design a 360° e collaborando con numerose aziende, sia italiane che estere. I suoi lavori sono stati pubblicati in svariate riviste del settore ed esposti in diversi eventi, quali Fuorisalone, Maison & Objet, Ambiente, Salone del Mobile, Roma Design Più, Abitare il Tempo, Macef, Hong Kong Design Week, DMY Berlin e al Triennale Design Museum.

Finitura: Ral corten, oro lucido, nickel nero.
Colori: sfera opalina.
Particolari: strutture realizzate artigianalmente.
Nobody è un’idea di Alberto Ghirardello.
Altre finiture e colori su richiesta.

sovrappensiero
design studio
patchwork

Sovrappensiero Design Studio nasce a Milano nel 2007 dal sodalizio creativo tra Lorenzo De Rosa ed Ernesto Iadevaia. Il loro primo innovativo progetto, “Design for blind people”, viene presentato al Salone Satellite nel 2008 e da allora il percorso si è snodato attraverso una continua ricerca, tra sperimentazione e produzione industriale, alla quale con tenacia applicano la loro poetica delicata ed onirica. Riconosciuti tra i designer emergenti più interessanti del panorama italiano, collaborano con diverse aziende del design italiano come Porada, Bialetti, Incipit, Corraini, WayPoint e Manerba con la quale hanno realizzato il progetto di ricerca Office+Retrofit selezionato per l’ADI design Index. Nel 2014 vincono il primo premio del concorso “Young & Design”, con il progetto “Cook” per l’azienda Mamoli. Al design del prodotto affiancano progettazione di interni e allestimenti, comunicazione e didattica presso il Politecnico di Milano e l’Università di Bologna.

Finitura: nero opaco.
Colori: trasparente.
Particolari: strutture realizzate artigianalmente.
Vetri made in Veneto, personalizzati con differenti texture.
Altre finiture e colori su richiesta.

Twenty Years of Euroluce Light of Italy